Pieve a Nievole (Pistoia) Piazza XX Settembre, 1 • centralino tel. 0572 95631 – fax 0572 952150 - P.IVA 00127640472 • PEC comune.pieve-a-nievole@postacert.toscana.it

Ricorsi avverso gli avvisi di accertamento Ici/Imu/Tarsu/Tares/Tari.

Versione stampabileInvia a un amicoVersione PDF

Avverso gli avvisi di accertamento emessi dall’Ufficio Tributi è ammesso ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale di PISTOIA entro 60 giorni dalla notificazione (artt. 18 e 19 del D.Lgs. 31/12/1992, n. 546). Il ricorso, previo pagamento del contributo unificato di cui all'art. 37, comma 6, del D.L. 98/2011, convertito dalla Legge 111/2011, redatto in duplice esemplare,  è proposto mediante notifica all’Ufficio a norma degli artt. 137 e seguenti del C.P.C. oppure mediante consegna o spedizione a mezzo plico raccomandato senza busta con avviso di ricevimento (artt. 16, commi 2 e 3, e 20 del D.Lgs. 31/12/1992, n. 546) ovvero a mezzo Ufficiale Giudiziario.

Per i ricorsi proposti a partire dal 1° gennaio 2016, ai sensi e per gli effetti dell’art. 17-bis del D.Lgs. 31/12/1992, n. 546, per le controversie di valore non superiore ad € 20.000,00, calcolato secondo le predetta disposizione legislativa, il ricorso produce anche gli effetti di un reclamo e può contenere una proposta di mediazione con rideterminazione dell’ammontare della pretesa.

Successivamente il ricorrente, entro il termine perentorio di 30 giorni dalla data di consegna, spedizione o notifica del ricorso, deve costituirsi in giudizio mediante deposito del ricorso e dei documenti che intende produrre presso la Segreteria della Commissione tributaria adita secondo le modalità di cui all’art. 22 del D.Lgs. 31/12/1992, n. 546. In ipotesi di reclamo, il predetto termine di 30 giorni decorre dalla scadenza del periodo di 90 giorni previsti per la conclusione del procedimento di reclamo.

Se l’importo del tributo liquidato con il presente atto è superiore ad € 2.582,28 è necessario che, ai sensi dell’art. 12 del D.Lgs. 31/12/1992, n. 546, il ricorrente dia mandato ad un difensore abilitato all’assistenza tecnica nel processo tributario; il predetto importo è elevato ad € 3.000,00 per i ricorsi proposti a partire dal 1° gennaio 2016.

28/06/2017 •

Utenti online: 11

Pieve informa

Lo sportello dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico di Pieve a Nievole

Servizio newsletter